Scheletro per Tesi in LaTeX2


Questa pagina fornisce i passi su come scrivere la tesi (o tesina) usando LaTeX e BibTeX.

Il template LaTeX2 fornito permette la generazione della tesi sia in formato postscript (per la stampa) che PDF o HTML della tesi.

È inoltre in grado di gestire correttamente la lingua italiana sia nel testo che nella bibliografia.

Le istruzioni sono state scritte ipotizzando l'utilizzo del sistema operativo Linux, alcune persone mi hanno segnalato che non tutto funziona correttamente con Windows (d'altro canto non è certamente una novità).

Scaricare il template per la tesi:

Occorre scaricare e scompattare il file tesi.tgz (270 kByte) che contiene il template per la tesi. A tal fine eseguire i seguenti comandi:

geppo@macchina:~> mkdir tesi
geppo@macchina:~> cd tesi
geppo@macchina:~> wget http://www.ce.unipr.it/people/bertozzi/tesi.tgz
geppo@macchina:~> tar zxvf tesi.tgz
geppo@macchina:~> rm tesi.tgz

Queste operazioni creeranno alcuni file nella directory tesi dove è racchiuso tutto il testo della tesi e la sottodirectory images pensata per racchiudere le figure della tesi (Nota: se il comando wget non viene trovato potete comunque usare il browser web per scaricare il file semplicemente selezionando il link indicato sopra!).

Compilazione del codice LaTeX:

Al fine di creare il codice LaTeX di esempio sarà sufficiente usare i comandi:

geppo@macchina:~> latex tesi (genera tesi.dvi)
geppo@macchina:~> latex tesi (rigenera tesi.dvi aggiornando gli indici)

questo genererà il file tesi.dvi che contiene il preview della tesi; per visualizzarlo si può usare

geppo@macchina:~> xdvi tesi

Come si può notare sono presenti frontespizio, indice, elenco tabelle ed elenco figure ma non la bibliografia. Per includere la bibliografia dare i comandi

geppo@macchina:~> bibtex tesi (genera la bibliografia)
geppo@macchina:~> latex tesi (rigenera tesi.dvi e include la bibliografia)
geppo@macchina:~> latex tesi (rigenera tesi.dvi e corregge i riferimenti alla bibliografia lungo il testo)

Modifica del codice:

I file da modificare (tramite comune editor) sono solamente: I file già forniti sono un semplice esempio di utilizzo dei comuni costrutti LaTeX2 sono ragionevolmente commentati, guardarli per capire come si utilizza il LaTeX2.

Stampa della tesi e generazione dei vari formati possibili:

Per generare il PDF della tesi si può usare il comando:

geppo@macchina:~> xelatex tesi (genera il PDF e lo scrive sul file tesi.pdf, probabilmente sarà necessario ripetere questo passo almeno 2 volte)
geppo@macchina:~> evince tesi.pdf (per vederlo)

Correzione

Nel pacchetto trovate il dizionario italiano necessario per il controllo grammaticale dell'italiano. Il programma da usare è aspell. Funziona bene se si ha avuto l'accortezza di usare direttamente le lettere accentate. Si lancia con:

geppo@macchina:~> aspell --lang=it --mode=tex check <elenco file da controllare>

Note:

Non su tutte le macchine il LaTeX è configurato per la lingua italiana, chiedete all'amministratore di sistema di configurarvelo mediane il comando texconfig.
Per la generazione del PDF le figure devono essere state incluse con il costrutto \includegraphics, senza specificare l'estensione e convertite anche in JPG (oppure PDF).


Se avete commenti o osservazioni su questa pagina
mandate un messaggio di posta elettronica a bertozzi@CE.UniPR.IT
Numero di accessi a questa pagina dal 25.03.2002:  4577